Omicidio di Sana Cheema: padre e fratello svaniti nel nulla, il processo rischia di non partire

Published 16/10/2019 in Italia

Omicidio di Sana Cheema: padre e fratello svaniti nel nulla, il processo rischia di non partire

Gli indagati sono spariti nel nulla e il processo rischia di non poter partire. Dopo essere stati assolti in Pakistan per mancanza di prove certe, il padre e il fratello di Sana Cheema, 25 anni, nata cresciuta a Brescia dove ha vissuto fino a dicembre 2017 e uccisa in Pakistan lo scorso aprile perché si era opposta a un matrimonio combinato con il cugino, non sono reperibili per la giustizia italiana. Perciò non è stato possibile consegnare loro, finora, alcuna notifica dell’indagine in corso.

Print article

Leave a Reply

Please complete required fields