Flessibilità, primo passo Ue

Published 16/09/2019 in Economia, News

Flessibilità, primo passo Ue

La partita per facilitare gli investimenti pubblici a livello europeo è aperta, anche se non è chiaro quanto potrà fruttare all’Italia in termini di maggiore deficit rispetto a quello concordato per il 2020 con Bruxelles (deficit/pil all’1,6%). Mentre non appare attuale l’apertura di un cantiere per rivedere le regole del patto di stabilità, come hanno chiesto sia il premier Conte che il presidente della Repubblica Mattarella, sembra esserci invece spazio per ottenere nel 2020 più flessibilità sul livello di indebitamento.

Print article

Leave a Reply

Please complete required fields