Intervista a fumetti a Maurizio Lacavalla: «Barletta è la mia Twin Peaks»

Published 30/07/2019 in Libri

Intervista a fumetti a Maurizio Lacavalla: «Barletta è la mia Twin Peaks»

«Tutto è cominciato con un’immagine: un uomo sepolto vivo. Quanto tempo sopravvive? Quanto lentamente passano quei giorni?». Maurizio Lacavalla, pugliese classe 1992, esordisce nel mondo dei graphic novel con Due Attese (BD edizioni, 144pp, 17x24cm,15€): un graphic novel indecifrabile, nero nel colore e noir nello spirito, americano e allo stesso tempo made in Barletta. Un libro che parla di guerre e di scomparsa, di attese, appunto, di indagini e di domande. Tre generazioni affrontano la scomparsa di un uomo durante la guerra, che viene cercato per decenni, dalla moglie e dai figli, aiutati prima da un’indovina e poi da un misterioso investigatore privato americano.
Due Attese sembra un giro della morte: bisogna aspettare perché la storia esploda dentro il lettore, e ricominciarlo per apprezzarlo ancora di più. Non una lettura semplice, ma grazie al cielo c’è ancora chi pubblica fumetti complicati.

Print article

Leave a Reply

Please complete required fields