Mogherini: «L’Unione europea studia nuove sanzioni contro la Russia»

Published 02/09/2014 in Politica, Primo Piano

Sulle nuove sanzioni contro la Russia per il suo ruolo nella crisi ucraina il Coreper, il comitato degli ambasciatori dei Paesi Ue, «continua a lavorare. Poi gli Stati membri dovranno decidere».
Lo ha detto il ministro degli Esteri, Federica Mogherini, presentando alla commissione Affari esteri del Parlamento europeo le prioritа del semestre di presidenza italiana del Consiglio Ue. Il Coreper, ha continuato, lavora alla realizzazione del paragrafo 12 delle conclusioni dell’ultimo vertice Ue che prevede «l’aggiunta di nuove sanzioni, in campo finanziario, nel commercio di armi, nella tecnologia e sui criteri per aumentare la lista di persone e istituzioni colpite dalle misure restrittive».

La soluzione del conflitto ucraino, ha continuato, passa da «una forma di neutralitа duratura, dal blocco dell’ingresso di armi e personale militare, dalla liberazione ostaggi e da un accesso illimitato» al sito dove è caduto il volo della Malaysian Airlines.

Print article

Leave a Reply

Please complete required fields