Tra riti e paure, la carica dei maturandi: su Twitter il racconto della prima prova

Published 18/06/2014 in Primo Piano, Scuola e Università

Dalle 8:30 alle 12:46 silenzio assoluto. Marciapiede vuoto e portone chiuso davanti al Liceo classico Tasso di Roma durante lo svolgimento della prima prova di maturitа, il tema di italiano.

Le prime ad uscire sono Giulia ed Eleonora compagne di classe della 3F e dopo di loro quattro ragazzi della sezione A. «Ho scelto il tema generale sulla frase di Renzo Piano perchè un punto si ricollegava al tema della mia tesina – racconta Giulia – ma le tracce non erano adeguate, soprattutto Quasimodo che quasi nessuno ha in programma». Simile il commento a caldo di Eleonora che ha optato per la traccia scientifica, sulla pervasivitа della tecnologia, facendo riferimento a «Facebook, alle fashion blogger e a Dante Alighieri».

Complessivamente anche per lei «le tracce erano assurde e spingevano a dire cose banali». La traccia di Renzo Piano sulla periferia sembra essere tra le più scelte in tante sezioni, mentre ha lasciato scontenti in molti l’analisi del testo, una poesia di Salvatore Quasimodo. «Io ho provato a farlo – racconta una ragazza – ma principalmente ho inventato. Non era in programma, a questo punto spero che sia andato bene». Qualcuno ha preferito invece il saggio in ambito artistico sul tema del dono, quello storico o quello sulla violenza-non violenza nel ‘900. Ma in generale tutti sono spaventati dalle prossime prove. «Di oggi spaventava più l’attesa». «Temo la terza prova e l’orale». «Io in realtа sono agitato per la seconda prova di greco».

Twitter Dal #maturita2014 #1prova #italiano 4 tracce una più merdosa dell’altra «twittato da LaMonii al #primaprova #maturita2014 🙂 🙂 andata tracce eccezionali-D» di Gianxxxxx. In 140 caratteri, e spesso in meno, ci sono tutte le sfumature e le opinioni sulle tracce che hanno impegnato i maturandi nelle scorse ore per la prima prova d’esame. Attorno alle 13 hanno cominciato a fioccare on line i commenti dei protagonisti, dopo una mattinata di opinioni altrui.

Numerosi sono i semplici «finito #primaprova #maturita2014», e tutte le varianti più o meno esplicitamente volgari al variare del sentimento di liberazione provato. C’è poi chi aggiunge la traccia svolta – molti #quasimodo e #europa – e chiede solidarieta lanciando un tweet come un messaggio in bottiglia come kledia: «Ma sono l’unica che ha scelto il socio-economicoo #maturitt2014»– e Talamonese o : A quanto pare so n l’unico stupido ad aver fatto quello della tecnologia. Era il più semplice! Lo so non sono ai livelli dei liceali ».

Un pт di insicurezza traspare, qualcuno non si è sentito all’altezza – « Il tema storico sarebbe carino se non fosse che devi essere un superesperto perchè i professori siano soddisfatti LOL » – e qualcun’altro ha scambiato l’esame per una maratona, come Ferdinando Cimino a che, cronometro in mano, ha twittato: « Alle 13.12 ho consegnato la mia prova di italiano.. Sono stato il primo del mio corridoio.. Speriamo bene!! #maturita2014 », mentre Hannah, probabilmente, non avrebbe voluto consegnare mai e restare in aula perchè «Il mio commissario di diritto era talmente bello da mettermi soggezione! #maturita2014 «. Dai primi umori che si avvertono in rete #quasimodo non # dispiaciuto, ma ha un pт sorpreso, #europa non ha acceso entusiasmi ma »me lo aspettavo« dice LAndre, #renzopiano r stato apprezzato dai non protagonisti, gli studenti lo hanno trovato spesso inaffrontabile, ma »cmq #anchequestaeandata« per oggi.

Seguendo i botta e risposta, soprattutto in twitter, un continuo incoraggiarsi dominato dalla preoccupazione per le prossime prove: da Milano a Palermo sono #secondaprova e nello specifico #matematica a terrorizzare, hashtag pronti per diventare trend giv nelle prossime ore. Tra un tweet e l’altro, senza ringraziare, ma scappa una stellina di preferito o un like ai profili che hanno trasmesso in mattinata messaggi di auguri e di solidarietа . Primo tra tutti quello di Stefania _6290 , dedicato in particolare a milanesi e romani: «Pensate ai maturandi di Roma o Milano, trovarsi faccia a faccia con quelli di #studioaperto #maturita2014 #EsamiDiStato».

Print article

Leave a Reply

Please complete required fields