La ministra di Macròn e quel passato di scrittrice di romanzi erotici che non vuole commentare

Pubblicato 06/08/2018 in Esteri, Primo Piano

La ministra di Macròn e quel passato di scrittrice di romanzi erotici che non vuole commentare

La ministra più amata dai francesi e più vicina al presidente Emmanuel Macròn ha, anzi aveva, un segreto che ha gelosamente tenuto nascosto e che ancora oggi si rifiuta di commentare. Parliamo di Marlène Schiappa, che è a capo del dicasteri per le Pari opportunità tra donne e uomini, e che è tra gli esponenti più a sinistra del governo e che ha favorito di recente l’adozione del progetto di legge sulle «violenze sessiste e sessuali». Fino a poco tempo fa fosse autrice di romanzi erotici.

Il testo del progetto di legge è stato giudicato dall’opposizione «pericoloso», perché, secondo loro, introduce una serie di misure coercitive e liberticide, e per molti creerà un «clima di terrore» tra donne e uomini. Da quando entrerà in vigore anche un fischio per strada nei confronti di una ragazza potrebbe essere preso per una molestia, punibile con una multa che va dai 90 ai 750 euro.

/>

Print article

Lascia una risposta

Compila tutti i campi obbligatori