Pd, Emiliano su Renzi: «Vuole fare un suo partito? Non credo lo seguiranno»

Pubblicato 12/03/2018 in Politica, Primo Piano

Pd, Emiliano su Renzi: «Vuole fare un suo partito? Non credo lo seguiranno»

«Non credo al fatto che qualcuno possa seguirlo su questa strada. Viene da una tradizione politica dove mi auguro che l’io scemi come intensità nel noi, e lui non c’è mai riuscito pienamente. È questo il suo limite più grande». Lo afferma Michele Emiliano, presidente della Puglia durante il faccia a faccia di Giovanni Minoli in onda su La7, parlando di Matteo Renzi e dell’ipotesi che il segretario uscente del Pd possa dare vita a un proprio partito.

«Chi ha votato Pd – prosegue – lo ha fatto in una condizione di difficoltà come nelle paludi del Vietnam. Ci siamo battuti strada per strada, con il vento contro e ci hanno pure insultato. La soddisfazione più bella è sentire che vogliono una mano quelli che ci hanno insultato». Parlando di Calenda, Emiliano aggiunge: «Viene da Monti, poi ha votato per la lista Bonino poi, improvvisamente, ha deciso di iscriversi al Pd e ha cominciato a dire “noi”. Tutto questo in una giornata. Uno così non lo voglio vicino. L’ho misurato sulla vicenda dell’Ilva: qualunque ministro dello Sviluppo economico avrebbe voluto discutere con il sindaco e con il presidente della regione la vicenda della più importante acciaieria italiana, invece lui ci ha tenuto fuori dal tavolo per non avere contraddizioni».

Print article

Lascia una risposta

Compila tutti i campi obbligatori